La Nostra Storia

 

 

La nostra avventura ha inizio nei primi mesi dell'anno  1991/92.

 

Non essendo più possibile ospitare tutte quante le unità presso la chiesa di S. Ninfa, tra laltro era la sede storica del Gruppo Pa 21, si decise allora che i lupetti e le coccinelle si spostino presso la vicina chiesa di S. Nicola. Contemporaneamente anche il Riparto Lepanto, che prima aveva sede  presso la chiesa di S.Giovanni dei Lebbrosi, si trasferisce a S. Nicola. A questo punto, vista l'entità della nuova realtà venutasi a creare e constatata la grande disponibilità dell'Assistente Spirituale, si decide di fondare un nuovo Gruppo che prenderà il nome, appunto, di Palermo 2. Questo gruppo è destinato ad avere grandi traguardi ed accompagnato dalla protezione di Maria Ausiliatrice riuscirà ad avere grandi soddisfazioni.

E' il 5 Gennaio 1992.

Il nuovo Gruppo assume quindi la seguente configurazione:

 Capo Gruppo  Mimmo Pitarresi che eserciterà tale incarico fino al 1996.

Assistente Spirituale: Padre Vincenzo Consiglio.

Capo branco: Toto Troia

Capo cerchio: Ester D'Alessandro

Capo Riparto Esploratori: Mimmo Pitarresi.

 

1992/93

A Settembre, con la salita al riparto di alcune coccinelle, la sq. Rondini del riparto Santa Giovanna DArco del Palermo 21, entra tra noi.

Ester DAlesandro, lascia il cerchio a Lia Amenta  e diventa aiuto capo riparto del Santa Giovanna DArco del Palermo 21, guidato da Silvia Saccaro. Il primo nucleo della seconda branca femminile, comincia così il suo entusiasmante cammino.

Le unità del gruppo ricevono un tale afflusso di nuovi iscritti che si formano addirittura liste dattesa ed Il branco apre la quinta sestiglia, che durerà, purtroppo, solo un anno

 

1993/94

Ed eccoci finalmente alla seconda squadriglia femminile, la sq. Aironi. Ester DAlessandro diventa capo riparto del Palermo 21.

Il 15 Ottobre 1993 si apre il Clan guidato da Carlo Papa. La nuova unità, che prende il nome di San Raffaele, avrà vita breve; infatti, verrà chiusa dopo un anno.

Adesso è finalmente il momento del nostro traguardo artistico,viene infatti dipinto il quadro di gruppo, raffigurante un elemento per ogni unità del gruppo ai piedi di Maria Ausiliatrice con Gesù Bambino tra le braccia.

 

 1994/95

Nel settembre 94, nasce il riparto femminile Dodici stelle, formato delle squadriglie Rondini e Aironi e con capo riparto Ester DAlessandro.

Lia Amenta lascia il cerchio a Mimma Tantillo e diventa aiuto capo riparto.

Mimmo Pitarresi il capo gruppo, lascia il suo incarico di capo riparto a Francesco Tagliareni. La sq. libera del Monreale, partecipa alle attività con il riparto maschile. Viene consegnato il primo Lupo Anziano dellassociazione ad un esploratore appena salito dal branco.

 

1995/96

 

La sede associativa viene spostata nei locali del gruppo, nella stanza appartenuta al clan. Allinterno del gruppo si ha un cambiamento di locali e si apre una nuova squadriglia: la squadriglia  pantere, che però verrà chiusa poco prima del San Giorgio; le due sq. fondatrici cambiano nome, divenendo Cobra e Volpi. 

Il riparto femminile passa sotto la guida di Lia Amenta.

 

1996/97

 

Nel settembre del 1996 ci sono due grandi novità: guidato da Enzo Neto  nasce il clan Cristo Re, anche se accoglie rover sia del Palermo 1° che del Palermo 2°.Egli manterrà per circa un anno la sede presso il gruppo per poi trasferirla presso il Palermo 1°. La seconda e più importante novità riguarda invece il capo gruppo Mimmo Pitarresi il quale, eletto commissario generale, lascia la guida del Gruppo a Diego Torre.
A dicembre la mamma di una coccinella chiede di vivere lesperienza scout. Dopo pochi mesi sotto la guida di Mimma, Enza La Mantia diventa aiuto capo cerchio per prendere la guida del cerchio lanno successivo.

A marzo c’è una novità per quanto riguarda il Capo Gruppo: Diego Torre lascia lincarico che viene ricoperto da Totò Troia.

Al San Giorgio, le squadriglie maschili si fanno onore conquistando il primo e il secondo posto nei rispettivi sottocampi. Una pattuglia del clan Cristo Re, formata solo da elementi del nostro gruppo, arriva seconda al RAID 1996. A maggio, per la prima volta, alcuni fra esploratori e guide ricevono il sacramento   della Cresima al termine di un cammino effettuato internamente al gruppo grazie allopera di fate Alfredo. La funzione avviene il giorno di Pentecoste allo stadio della Favorita.

 

1997/98

Nel settembre del 1997 le attività ricominciano regolarmente, anche se  con qualche disagio; infatti, a causa dellinizio dei lavori di ristrutturazione a San Nicola, le unità vengono spostate in alcune stanze adibite ad archivio parrocchiale e catechismo.

Enza La Mantia diventa la nuova capo cerchio mentre Il
clan si trasferisce definitivamente nei locali del Palermo 1
°.

Con la chiusura del riparto e del branco del Palermo 21, alcuni lupetti e alcune guide provenienti dalle unità sciolte entrano nel nostro gruppo.

Altre due guide salgono al fuoco e fanno attività con il Palermo 21 mantenendo però i nostri colori.

Al BP Day e al San Giorgio, sia le squadriglie del riparto maschile che del riparto femminile si fanno onore classificandosi quasi sempre prime.

 

1998/99

Visto il prolungarsi dei lavori e la loro estensione, si decide di trasferire la sede presso la chiesa di Santa Ninfa che accoglie  il Gruppo e mette a disposizione i locali lasciati dal Palermo 21 da poco spostatosi in via Conte Federico.

Totò Troia cede la guida del branco  a Marcello Iraci.

Nel riparto maschile si chiude la squadriglia Tigri e anche le altre unità del gruppo cominciano a soffrire la mancanza di ragazzi. La  guida del riparto femminile viene assunta da Giusy Rosella.

Al San Giorgio, come è ormai consuetudine, le squadriglie dei riparti maschile e femminile confermano il loro valore arrivando tra i primi posti.

 

1999/2000

 

 Nellottobre del 1999, dopo diversi anni, finalmente rinasce il clan, formato dai rover provenienti dal Clan Cristo Re e da alcuni esploratori. Il nome del clan è San Paolo ed è guidato da Totò Troia. Contemporaneamente sinsedia il fuoco, in comune con il Palermo 21, inizialmente guidato da Lia Amenta.

Viene aperta la terza squadriglia del riparto femminile, la squadriglia Antilopi. Nel riparto maschile c’è un nuovo cambio di consegne: Francesco Tagliareni passa la guida del riparto a Danilo Scannella.

 

Al San Giorgio, i due riparti conquistano nuovamente i primi posti; mentre Salvo Giacalone, rover del clan, arriva primo nelle gare di atletica.

Ad agosto, il clan e il fuoco, assistito da Toto partecipano al campo mobile associativo nel parco della Majella. Il campo si conclude a Roma dove, con le Alte Sq. esploratori e guide, tutti partecipano al grande Giubileo del 2000.

 

2000/01

 La penuria di iscrizioni provoca la chiusura della sq. Antilopi nel riparto femminile e della sq. Pantere in quello maschile, formato così dalla sola sq. Condor, che svolge le proprie attività con il riparto Galahad del Palermo 21.

Ma a questo punto succede qualche cosa..

  La nostra storia recente è caratterizzata dal trasferimento presso la parrocchia di S.Giacomo ai Militari, in corso Pisani. Indubbiamente si può parlare di una seconda fase della vita del Gruppo. E cambiata completamente  la zona in cui  operiamo e i ragazzi tornano ad essere numerosi come qualche anno fa. Anche se ancora  siamo alla ricerca di una  sede definitiva con angoli di squadriglia , tana per i lupetti e spazio ricreativo, lo spirito scout è tornato a scorrere copioso fra i ragazzi e le ragazze in uniforme

 

A Marcello Iraci succede Nicola Muratore alla guida del Branco, ad Enza La Mantia Concetta Dinolfo alla guida del Cerchio e, finalmente, il Fuoco trova in Enza La Mantia una capo stabile e i primi rover firmano la Carta di Clan.

Anche questanno, come quasi consuetudine, le nostre unità si fanno onore allinterno dellAssociazione nel S.Giorgio. I rover e le scolte invece fanno il loro primo campo estivo nello splendido Parco Nazionale della  Sila Grande.

Ma il regalo più bello e inatteso ci arriva nei primi mesi di questultimo anno sociale, il riparto Esploratori, dopo essere stato per tanto tempo sottotono a causa del basso numero di  ragazzi vede lingresso dallesterno di ben  10 giovani che, finalmente, compongono due squadriglie.

 

     2001/2002

Dopo alcuni anni di "riflessione"  Mary Rosella rientra al gruppo prestando la propria opera al Cerchio.

Il Clan ed il Fuoco svolgono il proprio campo mobile nel Parco della Sila Grande

 

2002 /2003
 

 

Mery subentra a Enza nella guida del Cerchio a S Giacomo, mentre Piero prende le redini del Branco.
Contemporaneamente poniamo le basi per quella che sarà una seconda realtà del nostro gruppo presso la parrocchia di San Tarcisio. All'innaugurazione, avvenuta il 12 gennaio del 2003, sono presenti circa 30 fra lupetti e coccinelle che compongono il nuovo branco del "Fiore Rosso", guidato da Antonino Ferina e GianMarco Talluto ed il Cerchio della "Lanterna Lucente" guidato da Manuela Talluto e Manuela Barba. Sempre nello steso anno Antonella, unica guida a diventare scolta, va al fuoco del Pa 3.
Nell'estate 2003 le Guide vanno a Gela, Rover e scolte a Lourdes, Lupetti e coccinelle di entrambe le parrocchie svolgono le vacanze a Tagliavia,  ai Campi scuola vanno in 4
 

 

2003/2004
Anna Troia, che ha partecipato da esterna al pellegrinaggio a Lourdes decide di rientrare al Gruppo come Aiuto Capo Riparto.
Emanuele Mercurio invece prende il posto di Danilo alla guida del Riparto lepanto. Nascono la sq. Libera Guide Gabbiani (Manuela Barba) e Esploratori Leoni a S Tarcisio
Al San Giorgio la sq tigri si classifica al primo posto, 3° branco del Fiore Rosso. Nella stessa Estate le scolte effettuano il cammino di "Santiago".
2004/2005
 

 

L'inizio del nuovo anno vede diverse novità. A San Tarcisio il numero dei ragazzi saliti dal Branco permette la nascita del riparto Riparto Notre Dame guidato da GianMarco. Daniela, mamma di una coccinella ed ex scout, decide di rientrare nel movimento e prende il posto di Capo cerchio lasciato da Manuela. A San Giacomo invece Francesco Lombino prende il Riparto Lepanto, Anna il riparto guide e Caterina, mamma di Francesco, inizia la sua esperienza come Aiuto Capo Cerchio.
Dopo alcuni anni in cui ci ha collaborato da esterno, Antonio Di Giovanni (anche lui ex scout) entra in comunità capi
Nell'estate del 2005 si svolgono i Campo scuola a cui partecipa Daniela.

 

2005/2006

 

Altra importante novità caratterizza l'inizio dell'anno, Il settore maschile passa da San Giacomo a vicina parrocchia di Maria Mediatrice. Di contro il Riparto Notre Dame di San Tarcisio è costretto a chiudere. Gian Marco prende le redini del Riparto Lepanto e Gina, moglie di Antonio, inizia la propria esperienza al cerchi di San Giacomo.
Dopo anni di stasi, riprende vita il Clan, guidato da Toto' e Danilo, che termina il proprio anno con il campo mobile a Gubbio.

 

2006/2007
Per diverse vicissitudini anche le unità Lupetti e Coccinelle di San Tarcisio sono costrette a chiudere, il Gruppo si trova così diviso fra San Giacomo (settore Femminile) e Maria Mediatrice (settore Maschile).
Daniela prende le redini del Cerchio mentre Manuela subentra ad Anna al Riparto. Danilo subentra a GianMarco al Riparto Esploratori.
Grande novità per la branca Scolte, si costituisce un "interfuoco", guidato da Stefania con 4 scolte del nostro gruppo.
Al San Giorgio La sq. Pantere è seconda nella propria contrada, mentre la sq tigri prima nella propria contrada. La sq. Lontre (Guide) è seconda nel proprio sottocampo nella gara cucina e nell'espressione.
Nella stessa estate sempre le guide partecipano al "Campo del Centenario" che si svolge al Brownsea Park, in Abruzzo piazzandosi in ottime posizioni..
Al Campo Scuola, che si svolge in Calabria, partecipano 3 nostri allievi.
2007/2008

 

Non si registrano particolari novità se non il passaggio dal testimone fra Danilo ed Alessio alla guida del riparto, e fra Piero e GianMarco alla guida del Branco. Alessio al Riparto. Proveniente dal Palermo 3° entra a far parte della nostra comunità Angelo Di Pasquale.
Al San Giorgio la sq. Tigri vince il primo premio. Il clan svolge il Campo Estivo a Lourdes.

 

2008 /2009

L’apertura del nuovo anno si presenta sin da subito ricco di impegni. In previsione del ventennale associativo, che si terrà nel 2010, vengono organizzati tutta una serie di eventi: si inizia con la Santa Messa Associativa che si tiene Presso la Cattedrale di Palermo e vede coinvolti tutti i ragazzi con i rispettivi genitori, presieduta dal cardinale Arcivescovo.

I riparti Guide ed Esploratori vengono coinvolti in una impresa biennale che si concluderà al Campo Associativo con il conseguimento, per i più meritevoli, dei brevetti di Squadriglia Renger (per gli esploratori) e di Guida della Montagna (per le Guide). I capi partecipano ad un pellegrinaggio alla madonna di Tindari.

Viene infine realizzato il San Giorgio Associativo, della durata di tre giorni, in località Piano cervi.

 

2009/2010

Il mese di ottobre vede l’avvicendamento alla guida delle Unità: Caterina al cerchio, Piero al Riparto, Daniela al Riparto, Marcello al Clan. Inoltre, terminata l’esperienza dell’interfuoco Associativo, Manuela assume la guida del fuoco. Inoltre, dopo 12 anni di onorato servizio, Toto’ lascia la guida del gruppo a Piero.

Nel pieno delle attività del Ventennale viene organizzato un torneo do scout ball che coinvolge tutte le squadriglie esploratori.

Nel mese di Giugno tutti i Consigli di Akela e gli Arcobaleno vanno in pellegrinaggio nei luoghi di San Francesco.

Nel mese di Luglio si tiene il campo Associativo presso la base scout di Brownsea  (Viterbo) con la partecipazione di 250 fra Esploratori e Guide).

Ad Agosto si tengono i campi mobili Associativi sia Rover che Scolte nello splendido scenario delle Dolomiti.

I festeggiamenti si concludono con il Pellegrinaggio dei Capi Brevettati nei luoghi di San Benedetto e con la Santa Messa Associativa presso il duomo di Monreale.

 

2010/2011

L’inizio del nuovo anno, siamo a ottobre del 2010 vede finalmente il Gruppo riunirsi presso la nuova sede di via via Paruta, presso la parrocchia di San Basilio. Il nuovo assistente, padre Giuseppe, sin da subito si mostra interessato al nostro stile di vita.

Causa l’esiguo numero di rover si decide di svolgere le attività presso il clan San Michele del Palermo 21, guidati da GianMarco .

Toto Troia, dopo tanti anni riprende la Guida del Branco.

Grazie alla nuova parrocchia nuovi ragazzi vogliono condividere la nostra avventura e, seppur lentamente, i numeri ricominciano a crescere